1981 – Vol. XI

copertina-1981

L’Appennino parmense-pontremolese. Appunti di geografia storica per un programma di ricerche lessicali e folcloristiche Toponimi bizantini in Lunigiana.

Osservazioni sull’apparato militare difensivo medioevale di Spoleto, in «Revue de Linguistique Romane», nn. 69-70, Lyon-Paris, pp. 101-105.

Note di topografia antica e medioevale del pontremolese.

La «Strada Lombarda» del Cirone nell’alta Val di Magra.

Lo scioglimento del Comune di Pontremoli e la sollevazione dei villani.

Per un retto uso del nome di città «Spezia». (L’avventurosa storia di una parola).

La via del Borgallo, il «Pagus Vignolensis» e il «Castrum Grundulae».

Il «Groppus de Tabernula» sulla via di Montebardone e l’oratorio di S. Lazzaro di Pontremoli.

II Comune di Parma e la «Valsazulina» in Lunigiana.

La pieve, il vico e il borgo di Castevoli.

Per la storia del Socialismo in Lunigiana. Arturo Salucci e la sua opera.

La contesa tra Genova e Firenze per l’acquisto di Pontremoli (1647-1650).

II castello di Zeri e le comunicazioni antiche e medioevali della regione del Gottero.

La «Lunigiana parmense» ed i rivolgimenti del ’59.

Note di demografia lunigianese. Le migrazioni della famiglia Da Faie da Berceto a Bagnone e alla Spezia.

Pontremoli. Profilo storico dell’urbanistica di un «oppidum» medioevale dell’Appennino ligure – emiliano.

Alcune particolarità toponomastiche della «Valdantena» (Alta Val di Magra).

La Pieve di Robiano in Val di Vara e il suo territorio.

Monte Burello e il culto ligure delle cime.

Zeri, il suo etimo e la z dentale sibilante.